Lodo Alfano: la parola agli studenti

On. Antonio Di Pietro

Gli studenti oggi possono rappresentare validi argini, anzi una diga a questo straripare dittatoriale. Vogliamo spiegare ai giovani il modello di democrazia che si sta profilando non assicura loro un futuro, né sul piano professionale né su quello dell'etica professionale. Vogliamo far capire loro che imbavagliare l'informazione, bloccare la giustizia, ridurre gli spazi della democrazia parlamentare sono le classiche modalità con cui agiscono i regimi autoritari.

Riporto il video ed il testo delle interviste ai giovani in tema di lodo Alfano.

“Università Statale di Milano, facoltà di scienze politiche, siamo a due passi da piazza San Babila, nel cuore della città, da poco è arrivato Antonio Di Pietro per parlare agli studenti del decreto Gelmini e della raccolta firme per chiedere l’abrogazione, tramite referendum della legge Alfano, molti ragazzi non la conoscono, alcuni invece sanno già di cosa si tratta, all’esterno dell’università è stato allestito un gazebo al quale si fermano non soltanto gli studenti ma anche passanti. Alcune battute a caldo.

Domanda: Lei è uno studente della Statale?
Risposta: No, sono uno studente generico diciamo, sono qui per sentire Di Pietro per votare contro il lodo Alfano.
Domanda: Che ne pensa di questa legge?
Risposta: Se la Costituzione ha un senso e l’articolo tre dice che siamo tutti uguali di fronte alla legge, tra l’altro le più alte quattro cariche non esistono..

Domanda: Posso chiederle cos’ha votato alle ultime elezioni?
Risposta: (Ride)… no.

Domanda: Buonasera, studente della Statale?
Risposta: Si, di scienze internazionali.

Domanda: Conosce il lodo Alfano?
Risposta: Diciamo non molto…

Domanda: E' quella legge che ha isolato da tutti i processi Berlusconi, Fini, Schifani e Napolitano. Potrebbero commettere qualunque reato e non essere puniti. E’ giusto secondo lei?
Risposta: No, non sono assolutamente d’accordo, assolutamente.

Domanda: Lei sa che qui si stanno raccogliendo le firme per chiedere l’abrogazione di questa legge tramite referendum?
Risposta: Ah no non lo sapevo, adesso lo so.

Domanda: Che cosa le sembra come iniziativa?
Risposta: Penso buona ma non penso che porti a molto perché comunque sia al potere c’è la destra, per cui non credo. Però è una buona legge (??) sicuro…

Domanda: Secondo lei anche un referendum non potrebbe essere utile?
Risposta: Si potrebbe ma non credo che lo sia..

Risposta: Del lodo Alfano mi ha detto lei… televisione poi internet, unico mezzo per informarsi oggi.

Domanda: Ma lei l’ha capito dalla tv o da internet?
Risposta: Da internet, assolutamente.

Domanda: Che ne pensa?
Risposta: Sono assolutamente contraria al lodo Alfano, anche perché vanno a minarsi tutti i cittadini dell’uguaglianza di fronte alla legge. Non esiste che una persona, a maggior ragione se copre una certa carica, possa essere privata… non esiste proprio.

Domanda: Lei?
Risposta: Uguale, come si fa a non essere d’accordo? E’ normale no? Penso…

Domanda: Lei vedo che vuole due dritte sul lodo Alfano sa cos’è?
Risposta: Si si lo so cos’è ma è meglio…

Domanda: Cos’è?
Risposta: E' l’impunità per le tre cariche più importanti dello Stato.

Domanda: E' giusto che ci sia?
Risposta: Non è giusto però c’è non l’ho scelto io.

Domanda: Però c’è la possibilità di firmare per chiedere l’abrogazione lo sa?
Risposta: Si ma queste firme poi? Implicano?

Domanda: Implicano nessun costo…
Risposta: No no lo so nessun costo ma?

Domanda: Implicano che se il referendum passa sarà abrogata questa legge, per cui tutti i cittadini torneranno ad essere normali.
Risposta: Dove si mette la firma?

Risposta: …mi hanno dato prima il volantino ma mi voglio prima informare. Non voglio parlare prima di avere cognizione di causa.

Risposta: Son venuta qui apposta per cosa si diceva.

Domanda: Che cos’ha capito di questa legge?
Risposta: Oh Dio, che è solo un gran casino nel senso che c’è il discorso della Gelmini, poi c’è il discorso di Brunetta che si intersecano. Non si capisce chi per le ragioni dell’uno chi per le ragioni dell’altro adesso Di Pietro sembra quasi che stia facendo pubblicità per l’Italia dei valori. Per cui questo non è troppo etico secondo me.

Domanda: La legge Alfano sa cos’è?
Risposta: Il lodo Alfano? Si riguarda il processo di Berlusconi e non so com’è finita la storia…

Domanda: E' finita che non potrà essere più essere processato per qualunque reato. E’ giusto?
Risposta: Qui si entra nell’ambito delle opinioni politiche, personalmente non credo che sia giusto.

Domanda: Quindi firmerebbe per un referendum per abrogare questa legge?
Risposta: Si.

Domanda: Li si raccolgono le firme non costa niente.
Risposta: Qui? E’ questo? Si…

Domanda: Perché si è inventato questa legge?
Risposta: Perché Berlusconi nel processo Mills rischia una condanna a sei anni per corruzione in atti giudiziari, però ora con questo lodo il processo di Berlusconi è stato stralciato. Ora si sta processando soltanto Mills perché Berlusconi è protetto da questo lodo è giusto?

Risposta: Eh bè detto come me lo dice lei no, però dovrei vedere la situazione anche dall’altro punto di vista.

Domanda: La tv non glie l’ha spiegato?
Risposta: No, sinceramente non la guardo tanto.

Domanda: Comunque qui si stanno raccogliendo firme per chiedere l’abrogazione di questa legge palesemente incostituzionale viola ll’articolo tre della Costituzione, secondo il quale tutti i cittadini sono uguali di fronte alla Legge. In questo modo non lo sono più.
Risposta: No, in questo modo no, però, ripeto, per quello che mi sta dicendo lei.

Domanda: Sembra che non si fida.
Risposta: No, non è che non mi fido però giustamente bisognerebbe guardare tutti i lati della medaglia sbaglio?

Domanda: Qui ci sono i depliant che lo spiegano.
Risposta: Si, adesso lo prenderò.

Domanda: Ha per caso visto l’intervento di Di Pietro?
Risposta: Si.

Domanda: Che idea si è fatto?
Risposta: Direi che sta sostenendo la causa degli studenti contro questa riforma che non possiamo accettare come studenti del mondo dell’istruzione.

Domanda: La legge Alfano la conosce?
Risposta: Certo che la conosco e ho anche firmato per l’abrogazione di questo lodo Alfano che è inaccettabile

Risposta: Di Pietro è determinato nella battaglia che porta avanti.

Domanda: Il lodo Alfano lo conosce?
Risposta: Si, penso che è un po’ la morte della democrazia, perché comunque se coloro che ci devono rappresentare vogliono evadere dalla giustizia danno un cattivo esempio alla popolazione.”

Lascia un commento