“PRIORITA’ ESTENDERE DEFINITIVAMENTE LE DETRAZIONI PER CARICHI DI FAMIGLIA AI LAVORATORI ITALIANI ALL’ESTERO”

Roma 16 ottobre 2008 – “ho rivolto il mio pensiero ed il mio totale impegno a quei tanti lavoratori italiani, residenti oltre confine, che vivono sia il disagio e le problematiche che caratterizzano i lavoratori che svolgono il loro dovere lontani dalla propria terra, sia quello di non vedersi riconosciuti diritti e garanzie che spetterebbero a tutti gli italiani in totale indipendenza dalla terra in cui si risiede”. Lo ha dichiarato l’On. Aldo Di Biagio, deputato del PdL, eletto nella Ripartizione Europa, in occasione della discussione degli emendamenti al DDL 1713 in Commissione Finanze.

“Mi batterò con forza e impegno – ha affermato il deputato del PdL – affinché vengano estese definitivamente ai lavoratori residenti all’estero, che dichiarano il proprio reddito in Italia, le detrazioni per carichi di famiglia attualmente previste per il solo triennio 2007 -2009 dall’art. 1 , comma 1324 della legge finanziaria 2007”.

“La disparità e la mancata equiparazione in termini di diritti e garanzie tra cittadini di una stessa nazione, – ha rilanciato l’On. Di Biagio – tenendo presente che questi producono un reddito assoggettabile ad IRPEF in Italia, appare chiaramente un aspetto da esorcizzare e da eliminare nelle disposizioni in esame”.

“Mi auguro – ha concluso il deputato del PdL – che la razionalizzazione e la semplificazione che fa da sfondo ai provvedimenti contenuti nell’attuale legge finanziaria siano orientate alla rivalutazione e la valorizzazione di tutti gli italiani residenti all’estero affinché questi vengano percepiti non come una trascurabile voce di spesa per le finanze pubbliche, ma come un’importante e reale risorsa economica, sociale e culturale per l’Italia”.

Lascia un commento