“IL TRENO IN SARDEGNA INQUINA E FA MALE ALLA SALUTE”

di Pier Luigi Sotgiu Pres. Centro Sardo e Membro Comites Monaco di Baviera

Dopo 30 anni viaggio con il treno da Olbia a Sassari e viceversa e mi accorgo che nulla e` cambiato in materia di collegamenti ma soprattutto il tipo di mezzo ferroviario che i motori del treno emanano.

Di questo problema mi sono accorto per puro caso in quanto giunto in Sardegna per

il Referendum dalla Germania, in cui vivo e lavoro, questa volta senza l’auto, quindi

che accoglienza viaggiare in Treno in Sardegna ? …

Quanto emanano i motori di questo tipo di carrozze e` veleno !!!

Mi sono personalmente reso conto del problema e mi sono domandato: come mai esiste

questa situazione, che andrebbe con la massima urgenza bloccata !!!

Sono dell’avviso che un ufficiale sanitario attento e competente bloccherebbe la circolazione di questo tipo di carrozze.

I responsabili: Trenitalia, Regione e Comuni cosa in proposito fanno ?

Non si puo` trascurare questo problema, bisogna intervenire subito e con efficacia.

Ho anche notato che se ci sta l’attesa per una coincidenza es. a Chilivani i viaggiatori

si trovano ad attendere affianco ad un treno con i motori accesi.

Poveri bambini, anziani e persone deboli i quali sono i piu` esposti ai gas tossici che

emette un treno che ancora oggi circola con il “consenso delle autorità “ in Sardegna.

Mi dispiace molto ma questo stato di cose e` pura incivilta` , oltre che arretratezza !

Lascia un commento