ROMA CAPITALE: CIOCCHETTI, DISCUSSIONE TORNI NELLE SEDI COMPETENTI

“La discussione sui poteri di Roma Capitale, ma anche sul ruolo che devono avere la provincia di Roma e la Regione Lazio, deve rientrare nei giusti binari. Ci sono le sedi istituzionali quali luoghi appropriati per affrontare una questione che non può essere liquidata attraverso un emendamento che, anche all’interno della stessa maggioranza, sta suscitando più di una perplessità.” Lo dichiara il deputato dell’Udc Luciano Ciocchetti.”Concordiamo sia con il presidente della regione Marrazzo che con l’on. Giro, sulla necessità di riprendere un percorso lineare e soprattutto rispettoso di tutte le parti interessate. Non si tratta – continua Ciocchetti – di mettere in discussione il fatto che Roma abbia o meno bisogno di poteri e risorse proprie, quanto di discutere e concertare una serie di scelte da cui dipenderà il futuro non solo della Capitale, ma di tutte le province e della stessa regione Lazio. Il fatto che il sindaco Alemanno, con un vero e proprio blitz, abbia cercato di scavalcare Provincia di Roma e Regione Lazio, sapendo bene che l’emendamento presentato al disegno di legge sul federalismo fiscale ne avrebbe intaccato le rispettive competenze, rimane comunque un fatto grave. Alemanno – conclude Ciocchetti – faccia un passo indietro, riporti la discussione nelle sedi competenti e apra un confronto con chi, come l’Udc, va sostenendo che la soluzione migliore è quella di istituire la Città Metropolitana di Roma Capitale, comprendente i comuni appartenenti all’ente provincia, e di modificare la Costituzione, istituendo la regione autonoma del Lazio.”

Lascia un commento