CAMORRA: FORTE PRESENZA DELLO STATO CONTRO LA CRIMINALITA’

Il Ministro della Difesa e reggente di An, Ignazio La Russa, in relazione all'operazione condotta dai carabinieri che ha portato all'arresto dei criminali coinvolti nella strage di Castelvolturno, ha inviato al Comandante Generale dell'Arma, generale Gianfrancesco Siazzu, il seguente telegramma: “Ho appreso con viva soddisfazione la notizia dello straordinario esito dell'operazione condotta dai Carabinieri del comando provinciale di Caserta, che ha portato all'arresto di esponenti malavitosi coinvolti nella strage di Castelvolturno. Le esprimo il mio vivo compiacimento che la prego di estendere a tutti gli uomini dell'Arma che hanno partecipato alla brillante azione dando, ancora una volta, un'esemplare dimostrazione di efficienza e professionalità ed evidenziando così la forte presenza dello Stato nella lotta alla criminalità organizzata”.
Il ministro per le Politiche Europee Andrea Ronchi ha telefonato al ministro dell'Interno Roberto Maroni esprimendogli “i più vivi complimenti” per “un grande successo contro la malavita e la Camorra che ha rilevato l'importanza di una pronta e immediata risposta dello Stato in modo univoco in tutte le sue articolazioni. Un forte segnale – ha concluso – di uno Stato presente che riafferma la speranza anche nelle zone più difficili”.

Lascia un commento