TUTTI I VINCITORI DEL XXXII PREMIO INTERNAZIONALE EMIGRAZIONE

TUTTI I VINCITORI DEL XXXII PREMIO INTERNAZIONALE EMIGRAZIONE
Gran lavoro della Giuria per scegliere le opere da premiare. “Targa al Merito” al produttore Vincent Scarza
di Goffredo Palmerini *

L’AQUILA – Ha avuto un gran da fare la Giuria del XXXII Premio Internazionale Emigrazione, organizzato dall’Associazione Culturale “La Voce dell’Emigrante”, non solamente per il numero crescente di concorrenti dall’Italia e dall’estero nelle varie sezioni del Premio (saggistica, giornalismo, narrativa e poesia), quanto per la qualità delle opere presentate in concorso, quasi tutte d’altissimo livello. Situazione che ha molto impegnato la Giuria presieduta da Antonio De Crescentiis, sindaco di Pratola Peligna – bella cittadina nella feconda terra che vide nascere Ovidio Nasone – di fronte alla decisione di dover comunque operare una scelta tra lavori in gran parte d’ottimo profilo. Dopo una valutazione che l’ha impegnata non poco, la Giuria presieduta dal sindaco De Crescentiis e composta da personalità di spicco nel mondo culturale abruzzese, come Vittoriano Esposito (critico letterario, scrittore), Liliana Biondi (docente presso la Facoltà di Lettere e Filosofia dell’Università dell’Aquila), Vincenzo Centorame (giornalista, presidente del Centro Studi sul Multiculturalismo e presidente della Fondazione Michetti), Angelo De Bartolomeis ( direttore del mensile “La Voce dell’Emigrante e presidente dell’Associazione omonima) e Pina Di Berardino (Segretaria), ha finalmente emesso il suo verdetto il 6 settembre scorso, indicando i vincitori del Premio nelle varie sezioni in concorso..

Il 27 settembre, come da programma, nel Teatro comunale di Pratola Peligna, un vero gioiello architettonico, si è tenuta la cerimonia di premiazione dei vincitori. Il Premio Internazionale Emigrazione è una manifestazione che di anno in anno, nelle trentadue edizioni svolte, ha visto crescere il suo prestigio anche all’estero e per essere stato il primo sul tema dell’emigrazione, si colloca giustamente in posizione d’avanguardia tra gli eventi del genere, sia per quanto riguarda studio, ricerca e documentazione che produzione letteraria. Lo hanno affermato con legittima soddisfazione, in apertura di cerimonia, il sindaco De Crescentiis ed Angelo De Bartolomeis, infaticabile animatore dell’evento sin dall’origine. Ne hanno richiamato il valore culturale, ma anche quello politico e sociale che sottende oggi le questioni aperte dell’integrazione e dell’accoglienza dei migranti, l’assessore alle Politiche sociali della Provincia dell’Aquila, Teresa Nannarone, e Massimo Antonucci, assessore alla Cultura del Comune di Pratola Peligna.

Dei vincitori del Premio per il 2008, in particolare per le sezioni Saggistica e Giornalismo, ha riferito il prof. Centorame, appunto segnalando l’eccellente qualità dei lavori presentati in concorso che vanno tutti a consolidare e ad accrescere un patrimonio di conoscenze nel settore dell’emigrazione a disposizione della cultura italiana, sia nel campo della saggistica che del giornalismo. Per la sezione Narrativa – edita ed inedita – ha riferito la prof. Biondi, anch’ella segnalando il ragguardevole livello letterario delle opere ed annotando come aumentino le case editrici che pubblicano molti lavori sul tema dell’emigrazione, come il caso di Cosmo Iannone Editore di Isernia. Il prof. Esposito, motivando le decisioni sulla sezione Poesia – edita ed inedita – ha invece annotato come la ragguardevole presenza di lavori in concorso abbia messo in evidenza, da parte di molti Autori, una sorta di ripiegamento poetico nel personale e nel privato, aspetto questo che limita la poesia, privandola talvolta delle ali che le consentano di librarsi in libertà nel suo universo. Da tale limite certamente si sono affrancati i vincitori ed altri concorrenti di significativa caratura. Delle varie sezioni del concorso, questi i vincitori del Premio per il 2008 (alcuni dall’estero: dagli Stati Uniti, dal Canada, dalla Svizzera e dal Venezuela).

Sezione Saggistica Emigrazione
1° Premio: Lia Giancristofaro curatrice (Lanciano-CH) – Autori Vari (Bacceli, Carril, Dante, D’Angelo, D’Agnese, Giancristofaro, Spedicato, Iengo) -“Emigrazione Abruzzese”, Vol. I e II – Ed. Regione Abruzzo
2° Premio: Nicolino Paolino (Isernia) – “La tratta dei fanciulli” – Cosmo Iannone Editore, Isernia
3° Premio: Vanni Blengino ( Reggio Emilia) – “La babele nella Pampa – L’emigrante italiano nell’immaginario argentino”– Diabasis, Reggio Emilia
Segnalati
Viviana Facchinetti ( Trieste) – “C’era una Svolta”, Storie e memorie di emigranti giuliano-dalmati in Canada” – Tipografia Adriatica, Trieste
Joseph D’Andrea curatore (Pittsburgh – USA) – “Monongah, cent’anni di oblio” – Autori Vari (Massello, Lombardi, Santorieno, Lalli, Laurelli – Cosmo Iannone Editore, Isernia

Sezione Giornalismo Emigrazione
1° Premio: Claudio Beccalossi (Verona) – Raccolta di articoli pubblicati su vari giornali e riviste, in Italia e all’estero, sui temi dell’emigrazione/immigrazione
2° Premio: Stefano Falco (Pescara) – “Pietro Di Donato, lo scrittore muratore”, documento video
3° Premio: Loris Zamparelli (Pescara) – “Sales Macaoni. Cosa resta di quegli “sporchi” italiani “– Autori Vari (Bucca, De Francesco, Mastromatteo, Zamparelli), documento video

Sezione Narrativa (edita) Emigrazione
1° Premio: Saro Marretta (Berna – Svizzera) – “Piccoli italiani in Svizzera” – Cosmo Iannone Editore, Isernia
2° Premio: Marc Robertson (Allen – USA) – “Scoprire un’altra America” – Editrice Bastoni, Foggia
3° Premio: Anna Maria Zampieri Pan ( Vancouver – Canada) – “Personaggi & persone” – Ital Press Publishers Ltd. Canada.
Segnalati
Domenico Lucente (Sulmona-AQ) – “Giuseppe”,il volto umano dell’emigrazione abruzzese – Editrice Uni Service, Trento
Pasquale Moscardi (Maracay–Venezuela) – “La mia storia” – Guido Tazzi Editore, L’Aquila.

Sezione Narrativa (inedita) Emigrazione
1° Premio: Giacomo Sansoni (L’Aquila) – “Metafore, Bugie e Canguri”
2° Premio: Germana Pegoraro (Montebelluna-TV) – “La verità nel cuore”
3° Premio: Luciana Chittero (Vicenza) – “Ritrovarsi e ricordare”.
Segnalati
Lucia Marcone (Isola del Gran Sasso-TE) – “La terra dell’amore”;
Giuseppe Tirotto (Castelsardo-SS) – “Impianto 42”.

Sezione Poesia (edita) Emigrazione
1° Premio: Vittorio Monaco (Sulmona-AQ) – “Microstorie”, Poesie dell’emigrazione abruzzese – Ianieri Editore, Pescara
2° Premio: Giuseppe Gualtieri (Aielli-AQ) – “Ars amatoria e amores” – Versione integrale moderna – Casa Editrice Rocco Carabba, Lanciano
3° Premio: Silvano Gallon (Ceccano-Roma) – “Pietre in silenzio” – Editore Incontro Poetico d’Europa, Tecchiena
Segnalati
Emilia Fragomeni (Genova) – “Alba sul mare della vita” – Edizioni Tigullio, Santa Margherita Ligure
Benito Galilea (Roma)– “Identità spogliata” – Rhegium Julii.

Sezione Poesia (inedita) Emigrazione
1° Premio: Domenico Luiso (Bitonto – BA) – Trittico: ”Solo un gioco”, “Forse”, “Stanco e dissolto”
2° Premio: Tiziana Gabrielli (Chieti) – Poesia “Sehnsucht”;
3° Premio: Fryda Rota (Borgovercelli -TO) – Trittico: ”Migrantes”, “E fu lui a vincere il Mare”, “Era, la speranza, una barca”
Segnalati
Pietro Ciampa (Pratola Peligna – AQ) – Trittico: “Vecchio lume”, “Spersi sepali”, “Ti rivedi”
Angelo Terrasi (Sulmona – AQ) – Trittico: “Ritornare”, “Prima di partire”, “Il falco Liberato”

La Targa “Onore al Merito” per il 2008 è stata conferita a Vincent Scarza con la seguente motivazione:”Per aver onorato il lavoro italiano all’estero come Produttore cinematografico e televisivo”. Nato a Philadelphia, in Pennsylvania, da Silvio Scaricamazza (cognome poi cambiato in Scarza) emigrato nel 1921 da Appignano, in provincia di Teramo, e da Tosca Marchese, nata in America da genitori entrambe emigrati dall’Abruzzo, Vincent Scarza è un affermato produttore e regista cinematografico, televisivo e teatrale. Ha diretto grandi eventi d’intrattenimento, teatrali e per la Tv, documentari e specials, e molti programmi di successo (con personaggi noti al grande pubblico, come Tony Bennett e Franky Avalon) sulle più importanti reti televisive americane (Abc, Nbc, Cbs e Pbs). Da tempo è impegnato nella produzione della serie televisiva Biography per la rete A&E. La sua attività nel campo della settima arte e per la televisione l’ha portato spesso a lavorare all’estero, in Giappone, Germania, Olanda, Canada, Portogallo, Russia, Finlandia, Grecia ed in Italia, anche se il grosso dell’attività lo svolge a New York. Fortemente legato all’Abruzzo, vi torna spesso a trovare i parenti (è un assiduo cliente della Eurofly sul volo New York-Pescara), mentre in America valorizza e promuove la nostra regione in tutti i modi. Insomma, un americano-abruzzese che ama la cultura italiana ed illustra l’Italia con il proprio lavoro, dandole onore e prestigio all’estero.

* gopalmer@hotmail.com – componente del Consiglio Regionale Abruzzesi nel Mondo

Lascia un commento