La giostra della Quintana

di Francesco Laurenzi

Giostra della Quintana, la cui prossiima edizione si
correrà a Foligno il 13-14/09/2008

Nella versione attuale la Giostra della Quintana è una corsa a cavallo
eseguita da dieci concorrenti che gareggiano per conto altrettanti rioni
della citta': Ammanniti, Badia, Cassero, Contrastanga, Croce Bianca,
Giotti, Mora, Morlupo, Pugilli, Spada.
Nel campo della gara viene delimitato un percorso a forma di otto;
nell'intersezione delle diagonali di questo tracciato viene installata
un'antica scultura lignea a forma di guerriero, comunemente chiamata
“Quintana”.
All'estremità del braccio destro disteso è posto un gancio al quale sono
appesi gli anelli che ciascun concorrente deve infilare con una lancia
metallica, montando un cavallo al galoppo.
La gara è articolata in tornate ed in ognuna di esse i cavalieri devono
effettuare il percorso prescritto per infilare tre anelli.
Grazie alla contesa dei dieci giostratori, i folignati rivisitano
frammenti della propria storia cittadina.
Come è noto il '600 costituisce in contesto temporale della rievocazione:
Infatti, una corsa alla Quintana, effettuata da alcuni giovani della
nobiltà locale durante il carnevale del 1613, ha fornito, nel 1946, il
pretesto ideale per rinnovare l'attenzione attorno ai giuochi equestri
di matrice cavalleresca.
Questi, variamente documentati, a partire dal 1448 si ripetono con una
certa frequenza nel corso dei secoli successivi: dapprima collegandosi
alla festività del Patrono S. Feliciano, in seguito, e sempre piu'
esclusivamente, al carnevale; realizzando, peraltro, le espressioni di
maggior prestigio tra '600 e '700.
Restando a Sua disposizione, anche per i programmi, la sistemazione ecc.
invio cordiali saluti, rinnovandoLe l'invito a venirci a trovare.
Foligno lì, 01/09/2008

Francesco Laurenzi

Lascia un commento