Dalla destra, come sempre, solo annunci

«Ci risiamo: annunci roboanti sull’autonomia siciliana, promesse di investimenti per le infrastrutture, nuovo ruolo e maggior peso della nostra regione nel rapporto con Roma e poi, alla prima scelta del governo Berlusconi, tutto crolla e le parole diventano lettera morta, buone solo per i comizi elettorali». Lo ha dichiarato il senatore del Pd Giuseppe Lumia che ha continuato spiegando: «La copertura finanziaria per l’Ici viene cercata sottraendo risorse già destinate dal precedente esecutivo alle infrastrutture dell’Isola. E, invece di alzare la voce e chiedere coerenza al governo con gli impegni assunti in campagna elettorale, i parlamentari del Pdl minimizzano e si adeguano. Così anche il governo regionale dell’autonomista Lombardo».
«Noi però non ci stiamo – ha aggiunto Lumia –: quelle risorse destinate dal governo Prodi alla Sicilia non vanno toccate e presenteremo per questo alle Camere degli emendamenti. Vedremo così quanto onore e coraggio avranno i paladini dell’autonomismo siciliano di maniera. Saranno pronti a sottoscriverli e a difendere con noi gli interessi vitali della Sicilia?».
«Si parla tanto di dialogo e di sereno confronto fra le parti – ha concluso l’esponente del Pd –. Adesso siamo tutti chiamati a dimostrare che ciò è possibile e necessario quando si pongono al centro dell’azione politica contenuti e valori. Noi siamo pronti e faremo la nostra parte fino in fondo».

Lascia un commento