Baby Boom negli USA

di Oscar Bartoli, Letter from Washington

Secondo un rapporto pubblicato dalla Associated Press il 2006 ha avuto il maggior numero di nascite negli Stati Uniti negli ultimi 45 anni con una punta di 4.3 milioni. Gli americani guidano la classifica della fertilità rispetto agli altri paesi industrializzati con un 2.1 figli per ogni donna. All’ultimo posto sono posizionati sia il Giappone che l’Italia con 1.3 figli per donna, fatto questo che, secondo il rapporto, pone seri problemi a queste nazioni in termini di manodopera, aumento dell’età media della popolazione con incremento delle spese di assistenza sanitaria e pensionistica. Gli ispanici rappresentano un terzo della crescita negli Stati Uniti. Vuoi perché un bambino nato sul territorio americano diventa automaticamente un cittadino. Vuoi per ragioni culturali, limitato uso dei contraccettivi, restrizioni all’aborto, povertà. Molti bambini, specialmente tra i neri, nascono da madri non sposate. Il rapporto sottolinea come il marito americano sia impegnato ogni giorno nell’aiutare la moglie nell’allevare i figli a differenza, ancora una volta, dei maschi giapponesi e italiani.

Lascia un commento