Lo scontro sull’aborto è tra scienza ed integralismo religioso

Con la tardiva presa di posizione della Federazione nazionale degli Ordini dei medici in difesa del diritto all'interruzione di gravidanza, anche attraverso la pillola Ru486, si comincia finalmente a capire che non esiste alcuno scontro fra 'cattolici' e 'laici'. Il vero scontro e' fra la scienza e la legge da una parte, e l'integralismo religioso dall'altra. Da una parte la scienza medica, rappresentata dalla Fnomceo, dall'altra coloro che si definiscono cattolici prima ancora che cittadini italiani. Da una parte le agenzie del farmaco Usa e Ue, l'Organizzazione mondiale della salute, dall'altra il quotidiano dei vescovi l'Avvenire ed il Vaticano.
Le dichiarazioni della senatrice Paola Binetti a sostegno della legge 194 e quindi dell'introduzione della pillola Ru486? Quando cattolici o atei, laici o meno laici si schierano dalla parte della scienza e della legge, non posso che esserne felice.

Lascia un commento