Lettera dall’Autralia al direttore

di F. Terzi

Trasmetto il mio pensiero sul voto degli italiani all’estero.

La maggior parte dei giovani di origine italiana, nati in Australia, non sanno e non capiscono la politica italiana.
Gli anziani, dopo tanti anni vissuti in Australia, conoscono poco della politica italiana.
Questa persone non sanno cosa farne delle cartelle per il voto e, o le buttano, oppure le danno ad amici che votino per loro.

L’unica cosa che vorrei chiedere ai deputati in occasione delle prossime elezioni d’aprile e’ che il votante, se desidera esprimere la sua scelta politica, debba presentarsi personalmente presso un ufficio consolare o un ufficio del comune di residenza e mettere il suo voto nelle apposite urne, come si fa in Italia altrimenti questa legge del voto per gli emigranti e’ controproducente.

Ringrazio dell’opportunita’ di dire il mio pensiero.

Lascia un commento