Casino’: pd-verdi-prc, la7 faccia il nome del senatore coinvolto

“Nel programma Italian Job in onda ieri sera su La7, un sindaco di un paese del sud Italia, un intemediario e un senatore promettono l'impegno a cambiare la legge che impedisce in Italia di aprire case da gioco in cambio di soldi all'autore del programma Paolo Calabresi travestito da boss di una società russa che gestisce casinò”.
E' quanto dichiarano i senatori Esterino Montino (Pd), Loredana De Petris (Verdi) e Tommaso Sodano (Prc). “Il programma ha svelato la richiesta esplicita da parte di un senatore della Repubblica di una tangente da centinaia di migliaia di euro – proseguono i parlamentari – Appare incomprensibile, e al limite della diffamazione dell'intero Senato della Repubblica, la scelta degli autori del programma di oscurare i volti dei protagonisti, di camuffarne le voci e di coprire con dei bip le sigle dei partiti coinvolti”.
“Come senatori- concludono – sentiamo il dovere civile di chiedere che autori del programma e rete televisiva facciano fino in fondo il proprio dovere denunciando pubblicamente quel senatore con nome, cognome e partito di appartenenza. Il principio di responsabilità è sempre individuale. Non vorremmo che una pagina di inchiesta giornalistica si trasformasse in una qualunquistica e troppo generica denuncia”.

Lascia un commento