La Voce Alternativa – Lunedi’ 21 Gennaio 2008

In questo numero

Prima pagina

ULTIME DA “ FAMIGLIOPOLY “
….Se tutti i cittadini indagati pottessero scegliersi il colore delle toghe come fanno questi “signori” avremmo risolto il “problema” giustizia …

LEGGITTIMO SOSPETTO ,
O SEMPLICE ARROGANZA?

SANDRA LONARDO:“ rispondo a giudice competente”
Caserta, Santa Maria Capua Vetre. Il Presidente del Consigno regionale della Campania al suo primo interrogatorio dichiarando spontaneamente, respinge ogni accusa ed ha detto che rispondera’ in maniara completa soli ai magistrati competenti ( Reuters 19 Gen. )

Editoriali
Mastella si dimette da Ministro ma resta al parlamento.
La decisione del Guardasisilli dopo il terromoto che ha colpito la sua famiglia e’ da ritenersi etica ma…

E’ corretto per un Ministro indagato rimanere in parlamento ?

Questo periodo travagliato della politica italiana che vede la Corte Costituzionale approvare, i quesiti referendari, altro terremoto, credo doveroso porci alcune domande di natura etica. Nel parlamento italiano, attualmente, siedono una cinquantina di parlamentari indagati e condannati con sentenza passata in giudicato. Sia il referendum, che le bozze di proposte di modifiche elettorali e istituzionali presentate, mancano della riforma piu’ importante: “ modifica degli articoli 67 / 68 “ rispettivamente: ( 1 ) le funzioni parlamentari durante il mandato senza nessun vingolo e ( 2 ) l’ immunita’ penale dei parlamentari. Se un Ministro indagato, ritiene opportuno dimetttersi come nel caso del Ministro Mastella
Perché, e secondo quali principi dovrebbe rimanere in parlamento ?
Tali considerazioni, si capisce, riguardano tutti i parlamentari appartenenti a tutto l’arco costituzionale, da destra a sinistra. Qualsiasi riforma elettorale ed istituzionale che non preveda una modifica radicale degli articoli 67 e 68 della Costituzione ( rapporto eletto-elettore ) sarebbe destinata, a mio modesto e profano parer,e a non incidere minimamente al progresso democratico del Belpaese.

Se in Italia si iniziasse a orientarsi in questi termini, probabilmente, qualsiasi legge elettorale andrebbe bene.
Invito alla riflessione….

Galileo colpisce ancora:
“ e pur si muove”

E’ scontro tra laicita’ e potere temporale, tra scienza e religione, tra coloro che nella Chiesa ammettono le lo colpe passate , come il Papa “ santo subito “ e dall’ altra il neo vescovo di Roma Papa Ratzinger. Mussi il Ministro della Universita’ e Ricerca si dichiara rammaricato dalla rinuncia da parte del Santo Padre a partecipare alla cerimonia alla Sapienza sostenendo : “ non e’ la prima volta che un Papa partecipa ad una cerimonia laica lo stesso Papa Giovanni Paolo II, ha partecipato per ben due volte durante il suo vescovato. Diciamola senza mezzi termini, Papa Giovanni Paolo II alcuni anni fa anche se per vie del tutto generalizzate, senza fare preciso riferimento a Galileo chiese perdono per gli “ errori “ o crimini commessi in passato dal mondo cattolico: caccia alle streghe, inquisizioni ect. ect , mentre parallelamente il Vescovo Ratzinger giustificava storicamente il processo a Galileo giusto. Credo che la questione non sia né politica né di natura clericale ma che si tratti di prese di posizioni. Tutto il resto e' retorica.
Errare e’ umano e questa regola vale anche per i Papi!.Una rilessione
..
Se il Premier tedesco avesse giustificato lo sterminio di sei milioni di ebrei, credete che la Universita’ di Israele l’avrebbe invitato alla commemorazione del giorno del ricordo ?

Autocitazione:
Dimenticare o riscrivere il passaro significherebbe inevitabilmente commettere gli stessi errori nel futuro. Noi comuni mortali e non, per natura “difensiva “ cerchiamo di mettere da parte gli errori commessi nel passato, facendoli passare come, errori di percorso storico, a volte anche con delle semplice “sedute confessionali“ e “capri espiatorii”

Il vero oscuramento Rai all’ estero:l’annullamento delle nostre voci”.
E si. Mi tocca ancora una volta frae riferimento ad un’ eletto, Cassola ( Verdi ) : “ con le interrogazioni abbiamo raggiunto dei piccoli ma ottimi risultati bisognierebbe trovare un altro rimedio… “ Questo mi diceva in una corrispondenza personale il deputato eletto all’ estero. Anche dal canto mio ho fatto la mia parte, con alcuni interventi su alcuni giornali online, contro il vergognoso e incostituzionale oscuramento Rai all’ estero. Sono arrivato ( meglio tardi che mai ) alla conclusione, che con l’ oscuramento chi realmente ci perde e’ la Rai e l’ opinione pubblica in generale italiana.

Nel Mondo, ci sono una miriade di italiani che potrebbero fare la differenza ed incidere grandemente al progressodemocratico del Belpaese: imprenditori, uomini di cultura, ( cervelli messi in fuga ) giornali di stampa italiana all’ estero, ( di stampo superiore al mio ) politici nelle nuove vesti di eletti all’ estero, anche se adesso qualcuno che mi ha seguito dira’ giustammete: “ ma se lei signor Gonnella per due anni, o quasi non ha fatto altro che criticarli per la loro pessima prestazione. E no, cari lettori iocome cittadino italiano all’ estero posso, mente alcuni giornali nazionali indebitamente finanziati dallo stato, con miliardi rubati ai contribuenti italiani non possono. Bisognerebbe, a mio modesto parere dar loro solo piu’ voce in capitolo. Per quel che ci riguarda, la Rai puo’ oscurarci le partite del campionato, i cartoni animati per i nostri figli, la signora in giallo ( per me la quale e lo ammetto l’ adoro ) ma, i salottini politici e le news sono in chiaro; ragion per cui L’ 80% in Europa ( per coloro che non lo sapessero ancora ) riceve via satellite. A questo punto mi sento leggittimato nel dire che la chiave della soluzione sta piu’ nell’ inportare ( news ) che nell’ exportare ( news ) Basta bombardarci di italianita’ che esiste solo sulla carta e veniteci incontro.
E allora caro Badaloni come la mettiamo ?
Ovviamente essendo vaccinato contro qualsiasi illusione questo messaggio il Direttore di Rai Intenazionale non lo incamerera’, vuoi perche’, ella ( S.V ) non ha troppo attinenza alle istanze migratorie ( per non sfociar sempre nel volgare ) e vuoi perche’, come e’ stato fatto notare dall’ emerito dott. Vesta l’ anno scorso, noio all’ estero non facciamo audience. Quando parlo di stampa italiana all’estero e’ doveroso da parte mia riferirmi anche ai tanti giornali online italiani, i quali hanno abbracciato la nostra di crociata.

Pagina 2
La politica vista dalla finestra di Viglia
Intervista all’ Onorevole Daniela Santanche’
Articoli A Berlino nasce la sinistra arcobaleno
Il colore delle toghe dei magistrati non era rosso?

Pagina 3
Riforme Istituzionali: LA RIFORMA DEL SISTEMA ELETTRALE E LE CATTIVE ABITUDINI ITALIANE di Roberto Marchesi ( Texas USA )

Pagina 4
Testo integrale dell’ intervento di Cassola su: LEGGE COMUNITARIA
Carbonara's day ad Atene nel locale LA DOLCE VITA a s.Barbara-Atene di Angelo Saracini ( Comites Atene )

Pagina 5
Comunicati stampa: Danieli. Zacchera, Cassola, Narducci
Pagina 6
Rubrica Tra una Antenna ed una Baezelletta SATIRA VIGNETTE POESIE

Pagina7
Informazioni utili Chi siamo Collaboratori

Lascia un commento