Il buon costume della solita squadra

“Noto che la Federazione della stampa ed i sindacati Rai non hanno nulla da dire sulla presenza in diretta, e in prima serata, di un condannato per l’omicidio di un commissario di pubblica sicurezza. Eppure, qui si mette in evidenza una palese violazione dell’ordine costituzionale e dell’ordine giudiziario. La nostra Costituzione, infatti, recita all’articolo 21 che “sono vietate le pubblicazioni a stampa, gli spettacoli e tutte le altre manifestazioni contrarie al buon costume”. La presenza di Sofri in Rai è palesemente una cosa contraria al buon senso e al buon gusto, ma detto questo non mi faccio illusioni: Bompressi è stato graziato in meno che non si dica, Pietrostefani è a Parigi, Battisti ancora in Brasile, Lolli pure, Scalzone è in giro per Napoli, Curccio per le Università, Baraldini a prendere cittadinanze onorarie. Come si noterà, è roba sì da buon costume, ma nel senso della famosa squadra! L’unica cosa che conforta è che certo, da domani, Fazio ed il suo servizio avranno molti spettatori in meno, A partire dalle vittime della strage in questione, ulteriormente insultate da un servizio pubblico”.

Lascia un commento