Quali sono i partiti antidemocratici?

Il Partito Democratico, è democratico perché nella sua denominazione è presente l’aggettivo, oppure sarebbe democratico anche senza? Nella prima ipotesi, deve ritenersi che tutti i partiti che non abbiano nel loro acronimo l’aggettivo democratico, siano antidemocratici? E, nella seconda ipotesi, allora, perché aggiungere l’aggettivo? Alleanza Nazionale, per esempio, non è un partito democratico? Eppure “l’alleanza”, per postulato esige principi necessari di partecipazione. L’Italia dei Valori è un partito non democratico?. I Socialisti, i Verdi, Rifondazione che partiti sono? Forza Italia, il partito delle libertà, sono antidemocratici perché non sono ufficialmente definiti democratici con un aggettivo? Il partito di nuovo conio Unione Democratica è, manco a dirlo…democratico.

Se è necessario specificare la natura democratica di un partito, questo vuol dire, inequivocabilmente che è necessario. Non è pensabile, né etico e neanche onesto, dire che faccia “tendenza”, che sia alla moda e che per questo motivo sia necessario e conveniente richiamarlo.

Siamo un paese “pieno” di democrazia. Tutti siamo democratici. Siamo talmente forniti di democrazia che, debordando dai margini, come un blob, una pasta crescia, siamo costretti ad esportarla, ad “imporla” (sic!). Un paese democratico, dove proprio la democrazia non si discute più, proprio su questa, ci si accanisce sottolineando e specificando mettendo in mostra l’aggettivo democratico.

Non è che questo aggettivo abbia acquisito il significato di uno di sinistra come si intendeva negli anni settanta quando nei cortei studenteschi il nemico era l’imperialismo americano? Non è che, vergognandoci di dichiarare di essere comunisti, oggi, finiamo col definirci democratici? Ma, allora, qualcuno potrebbe rischiare di vergognarsi di definirsi democratico perché gli altri lo prenderanno per comunista?

Appurato che la democrazia sia il punto di partenza di ogni politica e di ogni azione che coinvolga la totalità degli elettori, è giusto che un cittadino di destra debba vergognarsi di definirsi democratico per non passare per comunista o, quanto meno per uno di sinistra?

Lascia un commento